Il manuale del Salary Cap

21) OPZIONI CONTRATTUALI

I contratti in NBA a volte possono essere prolungati grazie alle estensioni contrattuali (di cui parleremo in seguito) e alle opzioni. Le opzioni consentono, a seconda dei casi, al giocatore o alla squadra di prolungare di un anno il rapporto di lavoro.

Se un giocatore ha un contratto quadriennale con “opzione” per il quinto anno, significa che, nel caso in cui venisse esercitata, il contratto si prolungherebbe di un anno (altrimenti il giocatore diventerà free agent al termine del quarto anno). Bisogna ricordare poi che:

  • Una volta esercitata non si può cambiare idea;
  • Non ci possono essere opzioni di diverso tipo all’interno dello stesso contratto;
  • Tutti i contratti con opzioni contengono una clausola che indica se il giocatore riceverà lo stesso lo stipendio nel caso in cui venisse tagliato prima di poter esercitare la opzione per l’ultimo anno di contratto.

Ci sono tre tipologie di opzioni:

1) Player Option: è il giocatore che sceglie se esercitare o meno l’opzione. E’ una sorta di assicurazione per il giocatore nel caso in cui le cose non vadano bene;

2) Team Option: è la squadra che sceglie se esercitare o meno l’opzione (nei contratti pluriennali può essere prevista una sola opzione ad eccezione dei contratti dei rookies scelti al primo turno del Draft che prevedono la presenza di due anni con Team Option);

3) Player Early Termination Options (ETOs): consente al giocatore di concludere il contratto in maniera anticipata (può essere applicata solo ai contratti di durata quinquennale).

Cosa cambia tra Player Option ed ETO?

  • La ETO, come appena detto, si può applicare solo ai contratti quinquennali;
  • Lo stipendio che il giocatore guadagnerebbe in caso esercitasse l’opzione non può mai essere inferiore rispetto allo stipendio dell’anno precedente. Tuttavia per gli ETO questa condizione non vale;
  • Se il giocatore esercita la ETO, il contratto poi non può più essere esteso. La cosa non vale nel caso di Player Option (se non la si esercita, allora puoi rinnovare con la stessa squadra).
  • Quando viene effettuata una trade, nel conteggio dei salari non viene contata la Player Option al contrario dell’ETO.

Quando può essere esercitata l’opzione?

Dipende da quello che si decide quando si firma il contratto. In alcuni casi, però, la data è già stabilita:

  • Per i contratti dei rookies scelti al primo giro si parte dalla fine del July Moratorium (6 luglio) e si arriva al 31 ottobre;
  • Se il giocatore diventerà RFA alla fine del contratto, la data ultima per esercitare la opzione che viene scritta nel contratto non può eccedere il 25 giugno;
  • Nel caso in cui giocatore, in caso di taglio, non riceverà lo stipendio dell’anno dell’opzione, l’intervallo di date non può iniziare prima dell’ultimo giorno di Regular Season;

Per tutti gli altri contratti, l’opzione può essere esercitata massimo fino al 29 giugno.

TORNA AL MENU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *